GAMABC.COM.UA Book Archive

Italian 1

Download ACAB by Carlo Bonini PDF

By Carlo Bonini

ISBN-10: 8806194690

ISBN-13: 9788806194697

"ACAB". All law enforcement officials Are Bastards. Il chorus di un celebre motivo pores and skin anni Settanta diventa richiamo universale alla guerra nelle città, nelle strade. Michelangelo, "Drago" e "lo Sciatto" sono tre "celerini bastardi". Sono odiati e hanno imparato a odiare. Basta leggere l'impressionante e inedita chat del loro reparto according to capirlo. Cresciuti nel culto della destra fascista, si scoprono disillusi al termine di una parabola di violenza che è los angeles loro "educazione sentimentale". Nella narrazione di Bonini si svela, attraverso l'occhio e il linguaggio degli "sbirri" e una lunga inchiesta sul campo, los angeles trama occulta dei più sconcertanti episodi di violenza urbana accaduti in Italia negli ultimi due anni. Che collega in un ritmo serrato e una scrittura emozionante episodi accaduti in tempi e luoghi diversi come l'assalto militare degli ultras a una caserma di Roma e l. a. caccia al romeno nelle periferie, i Cpt in line with immigrati clandestini e gli scontri della discarica di Pianura. los angeles catena dell'odio e delle impunità.

Show description

Read Online or Download ACAB PDF

Similar italian_1 books

Extra info for ACAB

Sample text

DA REGGIO CALABRIA Quoto in toto quanto scritto dal collega S. Clic. Chi sarebbe stato il primo lupo? Chi? E quanta violenza ci avrebbe messo dentro? Drago rilesse i post di S. e D. Poveri ragazzi. Clic. P. DA BARI Hai ragione, S. È stato un gran schifo, perché molti si sono confusi ed erano certi di fare pulizia guardando davanti, ma hanno omesso di guardarsi le spalle. Tu non sai dove ero io quel giorno. E se qualcuno ha lo stomaco delicato si facesse visitare. La Costituzione non l'hai letta solo tu.

Clic. F. DA ROMA Nell'italietta del buonismo dove lo scopino diventa, perché il termine è offensivo, spazzino e poi, perché è ancora offensivo, operatore ecologico (tra l'altro guadagna più di un tutore della legge); – nell'italietta dove, premessa tutta la solidarietà per le categorie, lo spastico o l'affetto da sindrome down (mongoloide) diventa disabile e poi, perché offensivo, diversamente abile; – nell'italietta dove se chiami il gay «frocio» sei perseguibile; – nell'italietta dove è possibile far parte di un movimento per l'orgoglio pedofilo; – nell'italietta dove è consentito manifestare solidarietà per i brigatisti rossi arrestati, ma dove mandare affanculo un pubblico ufficiale non è offensivo; in questa italietta dove offendere un'uniforme o una divisa o sputare addosso a uno sbirro è normale, forse un giorno ci daranno una pacca sulle spalle e diranno: «Tutto ok, non preoccuparti, sei solo su Scherzi a parte».

Su queste cose non ci può essere ambiguità!!! L'esistenza è battaglia e sosta in terra straniera. Clic. E bravo il nostro C, pensò Drago. Stai a vedere che ora gli vanno addosso i padovani. Se ne stanno zitti da troppo tempo. Ma è più forte di loro. Se c'è da far vedere chi ce l'ha più duro, loro non sanno resistere. Rinfrescò la chat. Solo per vincere una scommessa troppo facile. Clic. E. , rispondo alle tue domande: I colleghi che gridavano Sieg Heil ci fanno vergognare, o no? No. Non mi vergogno del fatto che in polizia ci siano dei coglioni.

Download PDF sample

ACAB by Carlo Bonini


by Kevin
4.0

Rated 4.15 of 5 – based on 46 votes